Nuovo Fontanafredda Asti Dolce DOCG Vintage 2016 Visualizza ingrandito

Fontanafredda Asti Dolce DOCG Vintage 2016

8,41 €

FFR011

Anno : 2016

Alcol : 7%

Formato : 0.75L

Cantina : Fontanafredda

Denominazione : Asti DOCG

Vitigni : 100% Moscato Bianco

Abbinamenti consigliati : Dolci con la crema

Temperatura di servizio consigliata : 6°-8°C

80 Articoli

Scheda tecnica

Fontanafredda

Nel cuore del Piemonte del vino - sulle colline delle Langhe - nasce Fontanafredda: dalla originaria proprietà di “Roggeri Giacomo fu Giovanni Battista in Serralunga d’Alba”, “per ingiunzione del 17 giugno 1858“, la tenuta, una superficie di “giornate piemontesi” 138,82″ (pari a circa 54 ettari), venne iscritta nel patrimonio privato di Vittorio Emanuele II, Re di Sardegna.
Il sovrano, innamoratosi perdutamente di Rosa Vercellana, detta “la Bela Rusin”, popolana e figlia di un tamburo maggiore di sua maestà, gliene fece dono e la insignì l’anno successivo del titolo di Contessa di Mirafiore e Fontanafredda.
La storia di Fontanafredda inizia allora, ma l’attività commerciale comincia solo vent’anni dopo, nel 1878, grazie alla passione e alla lungimiranza di Emanuele Guerrieri Conte di Mirafiore, figlio del re e della Bela Rusin, nobile figura di imprenditore che si dedica al vino con un approccio assolutamente moderno.

Dettagli

 Vintage è l’Asti “slow” di Fontanafredda. Un Asti che nasce dalla riscoperta dei più tradizionali metodi di produzione e che, grazie ad un rigoroso processo di fermentazione prolungata, esprime una straordinaria concentrazione e ricchezza di aromi in grado di mantenersi più a lungo nel tempo. La vendemmia viene effettuata quando l’uva ha raggiunto una maturazione aromatica notevole ed una concentrazione di zuccheri assai elevata. L’acidità viene preservata grazie alla selezione di vigneti particolarmente vocati che sono in grado di fornire naturalmente un patrimonio acido importante anche con maturazioni “spinte”. In cantina il mosto viene preparato
tradizionalmente con pressature soffici ed evitando le ossidazioni che potrebbero già in questa fase ridurre il patrimonio aromatico del vino. La fermentazione viene condotta una sorta di “lievito madre” che viene conservato dalle fermentazioni precedenti e che serve a migliorare le prestazioni fermentative, in particolar modo incrementando gli aromi e rendendoli più complessi. La sosta sul lievito si protrae per alcune settimane in modo da fissare ancor meglio tutti i profumi.

L’Asti Vintage si presenta con una spuma densa e soffice. Al profumo, la fragranza dell’aroma, tipica delle uve da cui proviene, infonde a questo vino profumi dolci e suadenti di muschio, di fiori di tiglio, d’acacia, di biancospino e d’arancio, di salvia e di miele e provoca avvincenti emozioni prolungate dalla persistenza di un sapore gioioso. All’assaggio, nel classico calice a coppa che ne evidenzia il colore giallo paglierino, conferma tutte le premesse: il sapore è quello dell’uva matura, fragrante e caratteristico, gradevolmente dolce ma equilibrato. Gradevolissimo nel fuori pasto, a tavola si fa apprezzare come ideale compagno di molti dessert, soprattutto di quelli a sapore fine e delicato. Ottimo con la frutta.

ALTRI VINI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

8 altri vini dello stesso produttore